Notizie

Notizia del 2 Dicembre

Bando per le PMI del settore turistico che svolgono attività di agenzie di viaggio e turismo

Con il presente bando, la Regione persegue lo scopo di favorire la ripartenza competitiva e, di conseguenza, il rilancio dell’attività di agenzie di viaggio e turismo.

Sono ammesse alle agevolazioni le micro e piccole e medie imprese del settore turistico, che svolgono attività di agenzie di viaggio e turismo:
– iscritte al Registro Imprese al 31 dicembre 2019 ed essere attive dall’11 marzo 2020
– con sede nella regione Veneto
– con codice ATECO 79.11.00 e 79.12.00
– iscritte nell’Elenco regionale delle Agenzie di viaggio e turismo del Veneto, adottato con Decreto del Direttore della Direzione Turismo n. 242 del 5 ottobre 2020
– in regola con il versamento dei contributi, previdenziali ed assistenziali.

Ai fini del presente bando non sono escluse dai benefici le imprese che presentano le caratteristiche di impresa in difficoltà così come definite dal “Quadro temporaneo per le misure di Aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19”.

L’agevolazione è concessa nella forma di contributo a fondo perduto a sostegno della liquidità aziendale.
Un’impresa può partecipare al presente Bando con una sola domanda di contributo.
L’ammontare del contributo è determinato nella somma minima di euro 2.500,00, maggiorata di un importo pari ad euro 350,00 per ogni addetto dell’impresa che eccede il numero di 1 (fino ad un massimo di 6 addetti eccedenti il primo), per un importo massimo di contributo di euro
4.600,00.
Il numero di addetti considerato, ai fini della determinazione del contributo concedibile, è ricavato esclusivamente facendo riferimento al valore medio del totale degli addetti dell’impresa (dipendenti e indipendenti, esclusi i collaboratori) presente nel Registro delle Imprese alla data del 31 dicembre
2019.

L’apertura dei termini per la compilazione e la presentazione della domanda di sostegno è prevista a partire dalle ore 10.00 del giorno 8 gennaio 2021, fino alle ore 17.00 del giorno 9 febbraio 2021.

La formazione della graduatoria verrà definita sulla base dei seguenti criteri di priorità:
– numero di addetti, in ordine decrescente di valore: il valore è ricavato automaticamente facendo esclusivo riferimento al valore medio del totale degli addetti dell’impresa (dipendenti e indipendenti, esclusi i collaboratori) presente nel Registro delle Imprese alla data del 31 dicembre 2019;
– a parità di punteggio in corrispondenza dell’ultima posizione finanziabile, è data priorità sulla base dell’età anagrafica del titolare/rappresentante legale dell’impresa che ha presentato la domanda, secondo un ordine crescente;
– in caso di ulteriore parità, è data priorità all’impresa iscritta più recentemente al Registro delle Imprese.

La dotazione finanziaria complessiva iniziale del presente bando è pari a Euro 2.215.590,00, l’aiuto è cumulabile con altri aiuti nei limiti previsti dal “Quadro temporaneo per le misure di Aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19”.

CISTERNETTE DI GASOLIO: RICHIESTA UNA PROROGA
SANI IN VENETO