Notizie

Notizia del 26 Novembre

NUOVI INCENTIVI PER IL RINNOVO DEI MEZZI PESANTI

Sono stati firmati dal Ministro Enrico Giovannini i decreti per finanziare il rinnovo del parco veicolare merci e l’acquisto di veicoli ecologici. L’obiettivo dei due decreti, che prevedono complessivamente 100 milioni di euro per agevolare l’acquisto di mezzi più tecnologici e green, è quello di incentivare l’acquisto da parte delle imprese di autotrasporto di mezzi ecologici e tecnologicamente avanzati così da rinnovare il parco veicoli riducendo l’inquinamento e aumentando la sicurezza sulle strade.

Il primo decreto, per gli investimenti ad alta sostenibilità, prevede lo stanziamento di 50 milioni di euro per gli anni dal 2021 al 2026 esclusivamente per l’acquisto di veicoli ad alimentazione alternativa, ecologici di ultima generazione, in particolare ibridi (diesel/elettrico), elettrici e a carburanti di ultima generazione (CNG, LNG). Gli incentivi dipendono dalla tipologia e dalla massa complessiva del veicolo e vanno da:

  • un minimo di 4.000 euro per quelli ibridi di massa complessiva da 3,5 a 7 tonnellate;
  • fino a 24.000 euro per quelli elettrici oltre le 16 tonnellate;
  • a questi importi si aggiunge un contributo di 1.000 euro in caso di contestuale rottamazione di un veicolo diesel.

L’altro decreto, per gli “Investimenti finalizzati al rinnovo e all’adeguamento tecnologico del parco veicoli”, mette a disposizione ulteriori 50 milioni di euro per il biennio 2021-2022 per incentivare la sostituzione dei mezzi da parte delle imprese di autotrasporto, rottamando quelli più inquinanti e meno sicuri. Questo decreto riserva una quota di:

  •  35 milioni di euro per l’acquisto di mezzi diesel Euro 6 solo a fronte di una contestuale rottamazione di automezzi commerciali vecchi e inquinanti. Gli incentivi vanno da un minimo di 7.000 a un massimo di 15.000 euro. Per l’acquisto di veicoli commerciali leggeri Euro 6-D Final ed Euro 6 il contributo è invece pari a 3.000 euro;
  • 5 milioni di euro per l’acquisto di automezzi a trazione alternativa (ibridi, elettrici, CNG e LNG) con incentivi che, anche in questo caso, vanno da un minimo di 4.000 a un massimo di 24.000 euro, a cui si aggiungono 1.000 euro in caso di rottamazione contestuale di un mezzo obsoleto;
  • 10 milioni di euro per l’acquisto di rimorchi e semirimorchi adibiti al trasporto combinato ferroviario e marittimo e dotati di dispositivi innovativi volti a conseguire maggiore sicurezza e risparmio energetico.

Il commento del Presidente Provinciale di Confartigianato Trasporti, Danilo Vendrame: “I due decreti, fortemente attesi dagli autotrasportatori,  proseguono nella linea già intrapresa per incentivare il rinnovo delle flotte dei mezzi pesanti e sono una opportunità per le nostre imprese. Questi strumenti servono per  accompagnare gli sforzi per la trasformazione ecologica del settore e la sicurezza stradale”.

Per la fruizione degli incentivi bisognerà attendere la pubblicazione dei decreti in Gazzetta Ufficiale e successivamente il MIMS emanerà i decreti direttoriali attuative con le modalità e le tempistiche per poter effettuare le domande.


Nel frattempo vi chiediamo di segnalarci eventuali nuovi acquisti o eventuali intenzioni future, per poter aggiornarvi sulla fattibilità, non appena possibile.

DECRETO PER GLI INVESTIMENTI AD ALTA SOSTENIBILITA’

DECRETO SUGLI INCENTIVI PER IL RINNOVO E ALL’ADEGUAMENTO TECNOLOGICO DEI VEICOLI

CONVERSIONE DL INFRASTRUTTURE E TRASPORTI: CONFERMATE NORME DI INTERESSE PER REVISIONI, TARGA PROVA E SOSTEGNO SETTORE GPL/METANO
NUOVO BANDO PER LA FILIERA MATRIMONI ED EVENTI PRIVATI