Notizie

Notizia del 1 Ottobre

LE NUOVE DISPOSIZIONI PER IL GREEN PASS

A seguito dell’approvazione del Decreto legge “Green Pass”, abbiamo definito una serie di documenti (alcuni obbligatori, altri facoltativi), che consigliamo di tener monitorati frequentemente, in quanto gli stessi possono subire modifiche in base a nuove modifiche di legge e/o il rilascio di nuove circolari/faq dai Ministeri competenti.
In questo modo, ci auguriamo che le aziende riescano ad operare chiaramente e possano applicare correttamente le misure contenute al suo interno.

Al seguente link troverà tutti i documenti necessari per adempiere correttamente all’obbligo:
– una guida operativa
– la modulistica relativa alle  modalità operative per l’organizzazione delle verifiche in azienda
– il modello di delega dell’incaricato delle verifiche
– il verbale di accertamento, contestazione e notificazione della violazione amministrativa da spedire alla Prefettura di Treviso ( agg. 15.11.2021)
– modello per ricevere la richiesta di consegna del Green Pass ai sensi del nuovo comma 5 dell’art.3 della l.165/2021 ( agg.24.11.2021)
– un fac simile di convezione con pubblico esercizio su base contrattuale per gestire servizi mensa e catering continuativa in deroga al Green Pass rafforzato ( agg.30.11.2021 )

Il 20 novembre 2021, è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale n.277, una nuova legge che riguarda il green pass nei luoghi di lavoro.
Si riportano di seguito le principali novità:
CONSEGNA VOLONTARIA DEL GREEN PASS AL DATORE DI LAVORO: è stato aggiunto il seguente periodo: “al fine di semplificare e razionalizzare le verifiche di cui al presente comma, i lavoratori possono richiedere di consegnare al proprio datore di lavoro copia della propria certificazione verde COVID-19. I lavoratori che consegnano la predetta certificazione, per tutta la durata della relativa validità, sono esonerati dai controlli da parte dei rispettivi datori di lavoro”;
SCADENZA GREEN PASS DURANTE LA PRESTAZIONE LAVORATIVA: si dispone che la scadenza della validità della certificazione verde COVID-19 in corso di prestazione lavorativa non dà luogo alle sanzioni previste, ma la permanenza del lavoratore sul luogo di lavoro è consentita esclusivamente per il tempo necessario a portare a termine il turno;
CONTROLLI GREEN PASS LAVORATORI IN SOMMINISTRAZIONE: viene aggiunta la specifica inerente i lavoratori in somministrazione: la verifica del Green Pass dovrà essere effettuata dall’utilizzatore, ma rimane onere del somministratore informare i lavoratori circa la sussistenza degli obblighi del decreto.

Si segnala inoltre che, per i lavoratori di imprese al di sotto dei 15 dipendenti, l’eventuale sospensione non comporta sanzione disciplinare o la perdita del posto di lavoro e possono essere sostituiti fino al 31 dicembre 2021.

Gli uffici sicurezza e gestione del personale rimangono a disposizione per maggiori delucidazioni.

RIMBORSO SULLE TASSE DI REGISTRAZIONE DEL MARCHIO
SUPERBONUS 110%: BENE LA PROROGA AL 2023, ORA ATTENDIAMO CHE DIVENTINO STRUTTURALI I BONUS E LE DETRAZIONI . CHIEDIAMO INOLTRE AL GOVERNO DI SCONGIURARE MANOVRE SPECULATIVE SULLE MATERIE PRIME